Teatro

Teatro Stabile di Bolzano: "Gl’innamorati"

Aggiungi al preferiti
Condividere
di Carlo Goldoni adattamento: Angela Demattè con: Alessia Spinelli, Gianluca Bozzale, Gaspare Del Vecchio, Riccardo Gamba, Elisa Grilli, Cristiano Parolin, Francesca Sartore, Leonardo Tosini, Ottavia Sanfilippo regia: Andrea Chiodi scene: Guido Buganza costumi: Ilaria Ariemme musiche: Daniele D’angelo cura: del movimento Marco Angelilli luci: Nicolò Pozzerle aiuto regia: Michele Tonicello produzione: TSV – Teatro Nazionale Lo spettacolo si inserisce nel progetto della Compagnia Giovani, parte dell’Accordo di Programma tra Regione Veneto e Teatro Stabile del Veneto per la realizzazione del Progetto Te.S.eO. Veneto – Teatro Scuola e Occupazione (DGR n. 1646 del 19 dicembre 2022). Quella dei litigiosi Eugenia e Fulgenzio, Gl’innamorati, protagonisti del capolavoro di Carlo Goldoni è una storia d’amore molto più sfaccettata di quel che sembra, dietro la quale si nascondono tensioni capaci di superare anche le contraddizioni tipiche dell’amore romantico. I protagonisti sono due giovani molto più vicini al nostro tempo di quel che pensiamo. Due giovani che pur appartenendo a quello che definiamo “ceto medio” non possono ancora ambire all’indipendenza economica e quindi decidere autonomamente di formare una famiglia. Due giovani pressati dalle circostanze che, in preda alla gelosia, alla rabbia o alla paura cedono all’impulso di ferirsi, contraddicendo la sbandierata profondità dei loro sentimenti. Due giovani che, tra pochi alti e molti bassi, impareranno dalle loro disavventure che l’amore non basta a sé stesso ed anzi gestirlo è assai complesso. Gl’innamorati, capolavoro di Goldoni, torna in scena nel nuovo adattamento per la scena di Angela Demattè diretto da Andrea Chiodi che offrono nuovi spunti sulla commedia goldoniana. «“La pazza gelosia, è il flagello de’ cuori amanti, intorbida il bel sereno, e fa nascere le tempeste anche in mezzo alla calma”, dice Goldoni nelle note dell’autore a chi legge. Gelosia e tempesta, sono le cose da cui sono voluto partire per raccontare questi innamorati, per raccontare gli sconvolgimenti anche irrazionali che accadono o possono accadere nell’anima umano e soprattutto nell’animo dei giovani.» annota Chiodi «Irrazionali sono i rapporti tra i personaggi ma molto razionali i sentimenti. Abbiamo cercato di giocare intorno a questi aspetti, come una sorta di orgia dei sentimenti in cui tutti si innamorano di tutti e tutti odiano tutti». Durata: 110 min Biglietti: https://www.ticket.bz.it


Caratteristiche dell’evento


Altro

Evento suggerito anche in caso di maltempo

Ulteriori eventi dell'organizzatore

  • Teatro
Teatro: L'avaro
  • Bressanone, 05/03/2024 // 20:30 - 23:59
  • Teatro
Teatro Stabile di Bolzano: "L'AVARO"
  • Vipiteno, 06/03/2024 // 20:30
  • Teatro
Teatro Stabile di Bolzano "TRAVIATA"
  • Vipiteno, 17/04/2024 // 20:30