Musica & concerti

Franz Schubert Messa La bemolle

Organizzatore: Collegium Musicum Bruneck
Aggiungi al preferiti
Condividere

Franz Schubert Messa in La bemolle maggiore D-678 per Soli, coro ed orchestra; Intende Voci D963 per tenore solo, coro et orchestra

Franz Schubert
Messa in La bemolle maggiore D 678
La produzione di Franz Schubert consta complessivamente di sei messe, di cui la Messa in la bemolle maggiore e quella in mi bemolle maggiore hanno una complessità musicale e compositiva tali da farle annoverare tra le grandi messe della storia della musica.
Per la realizzazione della Messa in la bemolle maggiore (composta nella sua prima stesura tra il 1819 e 1822 e rielaborata in una seconda versione tra il 1825 e il 1826) Schubert non ricevette alcun incarico, tuttavia nessuna delle sue opere - che lo portavano, secondo le sue stesse parole "a cercare l'apice dell'arte" - lo tenne più impegnato più a lungo di questa messa.
Questi continui e intensi sforzi compiuti da Schubert e protesi alla ricerca di nuove soluzioni vengono spesso interpretati come segno del fatto che Schubert desiderava dimostrare la sua competenza artistica al fine di occupare il posto vacante del vicedirettore della cappella di corte.
Schubert non venne mai nominato maestro di cappella, né la sua messa venne mai rappresentata alla corte di Vienna, poiché essa "nicht in dem Styl componirt war, den der Kaiser liebt" (non era stata composta nello stile che amava l'imperatore). Anche la sua versione rivista e corretta venne ritenuta eccessivamente lunga e troppo poco convenzionale.
Intende Voci D 963
L'"Intende voci" è l'opera religiosa minore più importante di Schubert. Il testo è tratto dal salmo 5 (V.2-3) e la sua struttura è quella dell'Offertorio. Di conseguenza all'interno della Messa in la bemolle maggiore occupa la posizione successiva al Credo. Malgrado si tratti di un'opera minore, essa è stata composta nell'ultimo anno di attività di Schubert insieme ai suoi maggiori capolavori (ad es. La sinfonia in do maggiore, il Quintetto in do maggiore, la Messa in mi bemolle maggiore), attraverso i quali egli continuò a trovare forme espressive sempre nuove lasciandosi alle spalle gli esempi barocchi e classici delle sue precedenti opere religiose. Schubert morì nel novembre del 1828, poche settimane dopo la datazione della bella copia.
.


validato dalla redazione



Musica

Genere

Classica/Opera

Implementazione

Direttore: Clau Scherrer
Opere di: Franz Schubert

Video dell'evento


Location

Sei il proprietario di un alloggio o di una gastronomico locale e vuoi apparire qui? Per saperne di più qui