Theater

Madama Butterfly

Veranstalter: Coro Lirico G. Verdi Bolzano
Merken
Teilen

la storia di un tenente della marina degli Stati Uniti, si unisce in matrimonio con una geisha quindicenne ...........................

p.p1 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; font: 12.0px Cambria; min-height: 14.0px}p.p2 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; line-height: 12.1px; font: 9.0px Cambria}p.p3 {margin: 0.0px 0.0px 0.0px 0.0px; line-height: 9.3px; font: 9.0px Cambria}
ATTO PRIMO
La storia ha inizio a Nagasaki, agli inizi del '900. Pinkerton, tenente della marina degli Stati Uniti, si unisce in matrimonio a Cio-Cio-San (Butterfly), una geisha quindicenne. Il matrimonio si celebra secondo la legge giapponese; questo dà diritto a Pinkerton di ripudiare la moglie in qualsiasi momento per sposare una donna americana.
Le azioni di Pinkerton sono guidate da spirito d'avventura e dalla vanità. Al contrario Cio-Cio-San che, dopo le nozze, si fa chiamare Madama F.B. Pinkerton, è realmente innamorata dell'ufficiale di marina.
Questo amore attira su di lei l'ira dello zio bonzo, che l'accusa di aver rinnegato la sua religione e con essa tutta la sua famiglia.
ATTO SECONDO - Parte Prima
Poco dopo le nozze, Pinkerton torna in patria, abbandonando la giovane sposa. Butterfly resta sola con Suzuki nell'attesa del marito che le ha promesso di tornare alla "stagion dei fiori". Pinkerton, che intanto di è sposato con l'americana Kate, continua tenersi in contatto con il console Sharpless, al quale spetta l'arduo compito di spiegare a Butterfly la situazione.
Nonostante i tentativi di Goro di trovarle un nuovo marito, Butterfly continua ad avere una fede incrollabile nella lealtà di Pinkerton forte della presenza del figlio nato dal seppur breve matrimonio.
Dopo tre anni Pinkerton fa ritorno a Nagasaki insieme a Kate. Butterfly, che da sempre scruta il mare per vedere l'arrivo della nave del marito, crede finalmente conclusa la sua attesa e chiede a Suzuki di preparare la casa per accoglierlo nel migliore dei modi.
ATTO SECONDO - Parte Seconda
L'attesa si protrae per tutta la notte. Pinkerton, messo a conoscenza dell'esistenza del figlio da Sharpless, si reca da Butterfly; la sua unica intenzione è di prendere il bambino, portarlo negli Stati Uniti ed educarlo secondo gli usi occidentali.
Anche Sharpless spinge affinché il bambino venga affidato a Pinkerton e alla sua nuova moglie.
Solo a questo punto Butterfly apre gli occhi e capisce la realtà delle cose: la sua felicità, la sua grande storia d'amore era in realtà solo un'illusione.
Decide dunque di uscire di scena in silenzio, dando un ultimo abbraccio al figlio; con il volto coperto di lacrime, lo benda delicatamente. Seguendo un'antica usanza giapponese, si toglie la vita con un pugnale cerimoniale già usato a tale scopo dal padre.


redaktionell geprüft



Event-Eigenschaften


Wetter

Bei schlechtem Wetter möglich